Intervista per il TROPICO DEL LIBRO - Editori trasparenti
(RISALE A GENNAIO 2015)


Orablu Edizioni, casa editrice nata nel 2014, racconta la sua linea editoriale, le sue strategie commerciali e le sue scelte etiche attraverso il questionario Editori Trasparenti.


ORIGINI & DIREZIONI
Quando, dove e da chi è stato fondato il marchio editoriale?
Orablu nasce a Barcellona P.G., in provincia di Messina, nell’ottobre 2014, dall’idea di due ragazze siciliane.
Qual è stato il percorso professionale delle fondatrici? Come è nata la decisione di aprire una casa editrice?
Siamo entrambe laureate in Editoria e Giornalismo, una alla Sapienza di Roma, l’altra all’Università degli studi di Messina. Esperienze in agenzie di stampa, testate online e case editrici, infiniti stage, tirocini e decine di altri lavori felicemente precari!  Unirci per creare una realtà editoriale e lavorativa serena, indipendente e creativa era quasi d’obbligo. Immaginiamo due donne sui gradini di un’enoteca e calici di Nero d’Avola in mano, che si ritrovano a parlare dei libri e di tutto ciò che li circonda... e poi tra il dire e il fare... un anno!
Che storia ha il vostro logo e nome?
Dovevamo e volevamo riuscire a trasmettere un senso di freschezza che crediamo sia necessaria oggi a questo settore. L’ora blu è limpida, chiara e definita. La marionetta che decide di tagliare i fili per afferrare il libro che la attira è per noi la metafora perfetta del distacco dall’industria editoriale di massa.
Il progetto editoriale qual era all’inizio? È cambiato nel tempo?
È nato e rimasto tale fin ora, anche perché siamo giovanissimi. Partiamo in un momento di transito perché sentiamo che in qualche modo qualcosa, anche se molto lentamente, sta cambiando nell’universo dei libri e dei lettori. Conosciamo bene la mercificazione del libro che si è abbattuta sugli scaffali delle nostre librerie e ne siamo saturi. Vogliamo scommettere sulla bellezza e sull’ infinita qualità che caratterizzano la cultura fine a se stessa: quella cultura che dev’essere a portata di tutti, e non omologata all’interno di un mercato che la svilisce costringendola in un sistema avaro e monocromatico. Proviamo a stabilire un nuovo rapporto tra autore e editore, nel quale la casa editrice non è un’ impresa e l’autore non rappresenta una fonte di guadagno; ci facciamo promotori, insieme allo scrittore, di un oggetto che solo oggetto non è, ma di un’idea, di un’emozione, di uno sguardo. Che siano veicolati attraverso un racconto, una storia, un saggio, una foto, noi ci crediamo. E investiamo le nostre energie e le nostre conoscenze affinché quest’idea, quest’emozione, questo sguardo travolgano anche voi.
Come vi tenete aggiornati sui mutamenti in corso nel settore?
Attraverso i circuiti letterari nazionali, recensioni, blog, libri, fiere del e sul libro.


CONTENUTO & CONTENITORE
Chi è il direttore editoriale?
Rossella Gualtieri e Stefania Bellinvia
Pubblicate:
Libri di carta ed ebook.
Esiste un comitato di lettura-scelta di qualche tipo? Se sì, come è composto? Sulla base di quali criteri sceglie i libri da pubblicare?
Non avendo una linea editoriale specifica per scelta, siamo aperte a qualsiasi forma di scrittura purché siano presenti determinati criteri di originalità e sfacciataggine, qualità e stile, estetica e contenuto.
Quante novità pubblicate all’anno? Che parte è costituita da titoli stranieri (da che lingue) di cui acquistate i diritti?
Siamo alla nostra prima pubblicazione. Contiamo di pubblicare 10 libri l’anno.
Specializzazioni? Collane particolari?
Sono in arrivo.
Se pubblicate in formato ebook, con che tecnologie? li producete internamente? Dove sono acquistabili?
Utilizziamo InDesign e saranno scaricabili inizialmente dal nostro sito.
Che importanza date alle copertine? Come nascono?
All’Orablu diamo grande importanza all’immagine e alla parte grafica nella costruzione del libro. Le copertine nascono da un lungo processo fatto di confronto, ricerca e elaborazione. Consideriamo la parte grafica e la copertina elementi fondamentali per la buona riuscita del libro e per questo investiamo molte energie e competenze affinché il lettore finale ne sia alla fine affascinato.


PROPOSTE EDITORIALI & AUTORI
Che cosa fate delle proposte editoriali spontanee che eventualmente ricevete dagli autori? Se ne avete pubblicate l’anno scorso, quante?
Siamo alla nostra prima pubblicazione e stiamo valutando altre proposte in arrivo.
Supportate interamente l’investimento o chiedete una compartecipazione economica (anche acquisto di copie) o di altro tipo all’autore?
Non richiediamo nessun tipo di compenso all’autore.


COMUNICAZIONE & LETTORI
Usate social network? Chi se ne occupa? Che rilievo date a questa attività? Che linea editoriale avete?
Si li usiamo e in redazione ce ne occupiamo entrambe a turno.
A quali fiere e festival andate di solito, se ci andate?
Non vediamo l’ora!
Puntate sulle presentazioni in libreria? Se sì, con che formula?
Si, ci contiamo molto. Immaginiamo le presentazioni non solo nelle librerie ma anche in locali e luoghi di socializzazione come caffè letterari, enoteche e altri, e gli ingredienti principali dei nostri eventi un ambiente familiare, rilassato e informale, con la possibilità di poter interagire facilmente con noi e gli autori, la creazione di espedienti che diano forma e colore a quello che sarà un momento di condivisione culturale.
Ulteriori attività di comunicazione/promozione?
Sono in programma.


PROMOZIONE & DISTRIBUZIONE
A quale promotore vi affidate?
A noi stesse e all’autore.
A quale/i distributore/i vi affidate?
Distribuzione indipendente.


PREMI & CONCORSI
Avete vinto premi come casa editrice? I vostri autori hanno vinto premi?
Speriamo in futuro!
Avete mai indetto un concorso?
No


PARTNERSHIP & AIUTI
Ricevete qualche tipo di finanziamento pubblico o privato? Se sì, quale?
Magari!
Avete o avete avuto qualche tipo di partnership o forme di cooperazione con altri editori o attori della filiera?
Non ancora.


ETICA LAVORATIVA & AMBIENTALE
Com’è composto l’organigramma della casa editrice?
La Casa Editrice è gestita in tutte le mansioni che prevede il lavoro editoriale da noi due.
Una riflessione in generale sulle politica adottata rispetto alle risorse umane.
Inutile dire che cercheremo di trattarci bene!
Rapporto numerico tra dipendenti e collaboratori esterni e quale percentuale di esterni collabora con l’azienda in forma continuativa?
20%
Modalità di contratto con cui lavorano i componenti dell’organigramma, sia interni che esterni (a tempo determinato, a tempo indeterminato, a progetto, ritenuta d’acconto, partita iva...).
Ritenuta d’acconto per adesso
Accogliete stagisti? Attraverso che tipo di canali? Qual è il vostro modo di intendere e gestire lo stage?
Abbiamo già fatto domanda presso le Università vicine. Vorremmo affiancare lo stagista al nostro lavoro quotidiano di editori, insegnandogli al contempo pratiche e trucchi del mestiere.
Avete adottato qualche metodo per rendere sostenibile in senso ecologico e/o sociale la vostra attività?
Contiamo per esempio di poter stampare anche su carta riciclata.
La casa editrice è di proprietà, in toto o in parte, di qualche gruppo editoriale?
No


Link diretto: tropicodellibro.it/editori-trasparenti/orablu-edizioni